Tanto pe’ postà

È un post senza titolo
Tanto pe’ postà
Pe’ fa quarche cosa
Non è gnente de straordinario
È robba pe’ provà a ricomincià
Che poi se pò pensà pure senza scrive
Basta un po’ de silenzio
Quanno c’è un po’ de gnente a disposizione
Basta ‘a salute e un buon libro
Poi girà tutto er monno
E m’a accompagno da me

Pe’ fa la vita meno amara
Me so’ creata sto sito
E quanno er tempo avanza
Me sento ‘n core un po’ scrittora,
Che sona mejo de scrittrice
Nun serve fa un saggio breve

Nun serve fa un racconto entusiasmante
Ma avvorte solo lascià annà
Come “‘n sogno a prima sera

Tanto pe’ posta


Perché me sento un friccico ner core
Tanto pe’ sognà
Perché ner petto me ce naschi ‘n fiore
Fiore de lillà
Che m’ariporti verso er primo amore
Che sospirava le canzoni mie
E m’aritontoniva de bucie

Pensieri “belli e appassionati
Che Roma mia m’aricorda

Oggi scrivo solo “pe’ dispetto
Ma co’ ‘na smania dentro ar petto

Io nun ve scrivo pe ‘no scopo preciso
Ma oggi l’anima è bisognosa
E quanno questa chiama

Se di me nun parlo

Se nun me ascorto

(come dice Patrizia Cavalli)

Poi me confondo


Tanto pe’ postà
Perché me sento un friccico ner core
Tanto pe’ sognà
Perché ner petto me ce naschi un fiore
Fiore de lillà
Che m’ariporti verso er primo amore
Che sospirava le canzoni mie
E m’aritontoniva de bucie

Avatar photo
Laureata in filosofia, giornalista pubblicista, podcaster, formatrice, amo i gatti, i libri e viaggiare.
Articolo creato 121

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto