Il concetto di valore

Alla parola “valore” possiamo legare diversi aspetti: uno economico e un altro filosofico.

In economia politica classica il valore delle merci viene ricondotto al lavoro come fonte originaria di ogni ricchezza ed elemento attivo della produzione.

In ambito filosofico può avere diversi significati, legato ad una persona come insieme di doti intellettuali morali e professionali ma anche ad una società e sicuramente all’etica.

È interessante notare come il concetto di valore riesca a prendere sfumature e significati diversi sia nel lavoro che nella persona, ma di fondo questo termine resta sempre importante perché è la vera forza di qualsiasi scambio duraturo.

Per scambio intendo un qualsiasi rapporto di lavoro in cui si viene pagati per fare qualcosa, così come il concetto puro di vendita.

Se ci pensiamo ogni lavoro che facciamo è vendere qualcosa di noi, quindi concettualmente siamo tutti dei venditori.

Il concetto di valore è importante nello scambio sia per il giusto rapporto qualità-prezzo che diamo alle cose (siano essere oggetti o servizi), ma anche come concetto di relazione al quale questo scambio viene legato.

La vendita è uno scambio tra persone così come lo è qualsiasi lavoro.

In alcuni lavori è richiesta una grande capacità di ascolto e comunicazione, in altri meno, ma difficilmente queste due aspetti non saranno necessari.

Il concetto di valore è dunque un giusto rapporto tra quello che paghiamo e quello che ci viene dato (oppure il nostro lavoro e quello che veniamo pagati) ma anche quella richiesta di rispondere a qualcosa di immateriale legato ad un sistema valoriale e di riconoscimento dell’altro.

La capacità di ascoltare e di vedere messo in pratica l’aver capito e tentato di accontentare quella richiesta è fondamentale.

Non solo se sto vendendo un oggetto perché mi hai chiesto quell’oggetto, ma anche l’aver compreso che volevi quel particolare risultato.

Ti mostro di averlo capito e di avere la soluzione per te.

Nei rapporti di lavoro all’interno della stessa azienda funziona esattamente allo stesso modo.

Ho un’esigenza e voglio che tu non solo la ascolti ma che metta in pratica qualcosa affinché tra di noi ci sia uno scambio equo e di valore.

Il fatto di vedere che qualcuno sia in grado di riconoscere e condividere un sistema di valori genera una fidelizzazione senza pari.

Non bisogna sottovalutare mai la potenza di ascoltare e venire compresi, dalla semplice vendita di un oggetto a discorsi più importanti.

L’energia emotiva che si scatenerà da questo tipo di relazione sarà quella che farà la vera differenza tra una semplice vendita a una vendita etica.

Sarà quella differenza tra un’azienda qualsiasi e un’azienda con dei valori che tratta i propri lavoratori con un’etica degna di tale nome.

Questi sono i veri passaggi che fidelizzano qualcuno (di nuovo cliente/lavoratore) perché procurano soddisfazione, perché ci sentiamo riconosciuti umanamente.

Il sistema capitalistico ci ha spinto a pensare che sacrificandoci, lavorando duramente otterremo dei risultati e con quei risultati avremo successo e con quel successo potremmo ottenere la felicità.

Questo falso mito nasce da un inganno che nasconde la volontà di sfruttarci ed è esattamente lo stesso inganno che è stato messo in atto per decenni nella vendita promettendo risultati fasulli da acquisti di oggetti inutili.

Dunque perché non provare a fare il contrario: poniamo prima condizioni serene, mettiamo a proprio agio le persone e a quel punto l’impegno nato da queste premesse, il lavoro svolto da queste condizioni, creeranno dei risultati sorprendenti e di conseguenza un successo sano, vero e di scambio etico.

Avatar photo
Laureata in filosofia, giornalista pubblicista, podcaster, formatrice, amo i gatti, i libri e viaggiare.
Articolo creato 122

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto