Duemila volte dopo

Dopo 4 mesi, 16 episodi e oltre 2000 ascolti ho pensato che sarebbe stato bello tirare un po’ le somme.

Innanzi tutto ringrazio chi ci ha ascoltato, chi ha condiviso con noi impressioni, opinioni, complimenti.

Chi ci ha votato sulle varie piattaforme, chi ci ha condiviso, chi ha seguito i nostri consigli e ci ha mandato le foto, scritto un messaggio e fatto sapere di aver seguito e apprezzato i nostri consigli.

Sono dimostrazioni di affetto, stima e condivisione che mi fanno sorridere sempre e riconoscere che un po’ di quella bellezza che volevamo condividere si sta diffondendo ed è davvero un grande piacere.

Questo podcast è diventato per me un grande banco di prova per superare molte insicurezze.

Non che poi smettano di esserci, anzi, puntualmente tornano e bussano alla porta rimettendo tutto in discussione, ma il fatto di avere un impegno che costringe a mettermi in una situazione scomoda mi fa capire che poi in qualche modo se ne esce e anzi, lo sguardo altrui non sempre è cattivo come ci aspettiamo ma può regalare delle inaspettate visuali di noi stessi.

Scrivere mi è sempre venuto facile, parlare meno, soprattutto perché ho difficoltà nell’immediato di mettere in ordine tutto quello che voglio dire, come se i miei pensieri andassero più veloci delle parole che escono e delle volte ho l’impressione di non riuscire ad essere fluida come vorrei.

Eppure parlare davanti un microfono mi ha messo nella condizione di affrontare questo blocco, smettere di vergognarmi e condividere con entusiasmo tutto ciò che mi ha incuriosito, emozionato, colpito, senza (troppa) paura di risultare vanesia, banale, stupida.

Ho capito che questo è un modo per circondarsi di persone con la quali parlare di libri, film, serie, fumetti che aprono la mente a idee che possono smuovere anche nel quotidiano.

Avere scoperto che ci sono tante persone che sanno accogliere con entusiasmo le nostre passioni è un vero e proprio motore per continuare anche quando la fatica si fa sentire ed un modo per capire quanto sia importante circondarsi di persone curiose e aperte allo scambio.

Trovo anche molto bella questa fame di ascolto che si è diffusa negli ultimi anni.

I podcast stanno creando una vera e propria rivoluzione ed imparare a muoversi in questo mondo si sta rivelando un viaggio creativo molto stimolante.

Ne approfitto ancora una volta per ringraziare Sergio, senza il quale tutto questo non sarebbe mai potuto esistere, la dimostrazione vivente di quanto sia fondamentale circondarsi di persone di cuore e mente aperte che sanno trasformare l’entusiasmo in qualcosa da vivere.

Avatar photo
Laureata in filosofia, giornalista pubblicista, podcaster, formatrice, amo i gatti, i libri e viaggiare.
Articolo creato 120

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto