Il corpo elettrico

Caro patriarcato, le colpe che ci attribuisci non sono del nostro corpo. Hai sbagliato tutto. Non siamo arrabbiate perché abbiamo “le cose nostre”, perché siamo isteriche, o perché non scopiamo abbastanza. Non sono gli “istinti misteriosi” a guidarci, né i nostri ormoni. Come diceva Simone de Beauvoir, non siamo nate donne, lo siamo diventate: se siamo arrabbiate, è perché abbiamo scelto di esserlo. Siamo arrabbiate perché le nostre vite traboccano di desiderio, un desiderio che viene costantemente represso. Così cerchiamo spazi, occasioni, una voce per esprimerlo. Caro patriarcato, ci dici in continuazione che dovremmo essere contente di come stanno le cose, che noi stiamo esagerando. Ci sono le quote rosa, i sussidi di maternità, le leggi di tutela. Ma questo non ci basta: “Vogliamo il pane, ma anche le rose”. E non le chiediamo a te, ce le prendiamo da sole.

Spero di poter dire presto qualcosa di più di questo libro ma intanto posso dire che @_jenniferguerra_ ha 25 anni ed è un simbolo di bellezza femminile, nel senso più ampio del termine, che mi restituisce coraggio nei momenti in cui il mondo mi sembra senza speranza.

Grazie.


Titolo: Il corpo elettrico.

Autrice: Jennifer Guerra

Editore: Tlon

Avatar photo
Laureata in filosofia, giornalista pubblicista, podcaster, formatrice, amo i gatti, i libri e viaggiare.
Articolo creato 120

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto